General

“Giocando in Sicilia” è un programma di team building per viaggi incentive dedicati alla scoperta della Sicilia: l’avventura di condurre i quad e le Fiat 500 storiche, la scoperta dell’Etna in jeep 4×4, il mare, il sole e tutti i prodotti tipici che la Sicilia può offrire, lo charme delle stradine di Taormina e dei suoi negozi esclusivi.

Vivere l’isola in un modo tutto particolare! Questo viaggio dinamico in Sicilia per gruppi di congressisti o incentive si farà vivere intensamente, grazie ai team building. Un’attenzione particolare è riservata alle specialità enogastronomiche grazie ai piatti della tradizione locale senza dimenticare i vini caratterizzati dalla storia millenaria e dai diversi territori visitati durante le attività. Una dimensione umana ricca di contatti con gli autoctoni.

Punti forti

  • 8 giorni di cui 6 di giochi e attività
  • Scoperta del vulcano attivo Etna
  • Viaggio tra mare e vulcano
  • Giochi di città a Taormina
  • Quad self drive dal fiume Alcantara all’Etna
  • Paesaggi mozzafiato
  • Gioco “The Clan” sulle 500 storiche in self drive
  • Escursione in 4×4 sull’Etna
  • Enogastronomia locale
  • Visita scoperta di Siracusa

selfie citySelfie City

Gioco di Città: Taormina (può essere riprodotto in qualsiasi città)

Partecipanti: 80/100 persone circa divise in 10 squadre da 10

Durata: massimo 5 ore

Caratteristica del gioco è la scoperta dei monumenti, leggende, curiosità rilevando i dettagli nascosti alla scoperta della parte storica della città. Selfie city arricchisce la visita con eleganza e la cultura, divertimento e socializzazione.

Svolgimento:

Le squadre sono identificate da badges e hanno i normi tipici delle carte siciliane (per esempio squadra “Donna di mazze”, squadra “Asso di Mazze”, etc). Ogni squadra riceve un orario di partenza approssimativo e i materiali da utilizzare nel gioco come la mappa, i badge, brochure con spiegazione dei luoghi da visitare, per realizzare le foto nel corso del gioco.

I partecipanti raggiungono le diverse tappe seguendo la numerazione sulla carta. Ad ogni tappa, trovano delle degustazioni o prove di gusto da effettuare e indicazioni per la realizzazione di foto con l’aiuto di travestimenti o elementi creativi.

Per esempio Selfie Musicale: i partecipanti ricevono degli strumenti musicali per formare una banda e realizzare la foto; Selfie Siciliano: i partecipanti ricevono la “Coppola”, il tradizionale cappello siciliano, i baffi per realizzare la foto in stile siciliano.

selfie stationPer quanto riguarda il Gioco Degustazione, si tratta di riconoscere i diversi gusti dei prodotti siciliani presentati, per esempio il Miele dell’Etna: di castagno, di arancia, millefiori; Cioccolato di Modica alla vaniglia, carrubo, limone, etc.

Ecco un esempio di tappe e attività di animazione corrispondenti:

(da considerare come esempi e soggetti a cambiamenti secondo disponibilità)

  • Odéon (Selfie Teatrale)
  • Piazza San Domenico (Selfie e degustazione Granita Siciliana)
  • Piazza Del Carmine (Selfie musicale et Identifica il gusto del cioccolato)
  • Scalinata Teatro (Selfie siciliano et Gara di Spremuta di arance)
  • Chiesa del Varó (Selfie Mimo e degustatione miele)
  • Naumachie (Selfie Pirati et degustatione dei Vini)
  • Villa Comunale (Selfie Love)

L’attività termina in un luogo d’appuntamento specifico indicato sulla mappa.

 

the clan stationThe Clan

Gioco in città: Forza d’Agrò – Savoca

Partecipanti: 20/25 persone

Mezzo di trasporto: 10/12 macchine Fiat 500 storiche (2 persone per auto)

Svolgimento:

Partenza dall’hotel. Ogni vettura è occupata da due partecipanti e le squadre, composte da 5/6 vetture, partono scaglionate ogni 10 minuti.

Percorrendo la strada Orientale Sicula, che costeggia il mare, raggiungono la prima tappa. Lì troveranno degli attori pronti a ricevere i partecipanti che dovranno effettuare delle prove di abilità per indovinare la tappa seguente.

Forza d’Agrò è un piccolo villaggio arroccato sugli ultimi versanti dei Monti Peloritani. Dalla terrazza belvedere della Piazza del Municipio si può ammirare un panorama mozzafiato sul mare.

Questo villaggio è stato scelto da Francis Ford Coppola per girare alcune scene de “Il Padrino”, da cui prendiamo ispirazione per il gioco “The Clan”

 Ad ogni tappa i partecipanti trovano le prove e indizi necessari a raggiungere la tappa seguente e a smascherare il traditore fino ad arrivare all’ultima tappa, a Savoca.

“Savoca è un borgo tipicamente medievale situato un po’ rientrato dal mare, collocato su un colle. Molto carino con le chiese e una meravigliosa vista sui tetti del villaggio, la vallata e e rovine del castello di epoca normanna.”

 Il posto più conosciuto di Savoca nel mondo è il Bar Vitelli, dove il giovane Michele Corleone, alias Al Pacino, incontra la sua sposa siciliana Apollonia.

Ciascuna tappa è caratterizzata da una prova che potrà essere tiro a segno, indovinelli o enigmi, codici da decifrare per arrivare al traditore, etc.

I partecipanti devono seguire le indicazioni degli attori presenti alle tappe per avanzare nel gioco spostandosi tra Forza d’Agrò e Savoca in macchina e a piedi. Gli attori inoltre daranno informazioni sul luogo di incontro in cui si svolge il gioco.

L’ultima tappa a Savoca è dedicata al gran finale.

Pasto previsto alla fine del gioco: aperitivo arricchito con specialità siciliane al Bar Vitelli.

the godfather

Alcantara e Etna

Un’avventura in quad

 

etna-quad-alcantara08.30 – Partenza dall’hotel

Partenza in bus diretti alle Gole dell’Alcantara, canyon di origine vulcanica la cui formazione risale più o meno a 300000 anni fa. Le colonne basaltiche a forma di parallelepipedo rappresentano la sua caratteristica unica.

09.15 – Formazione con istruttore quad

Una piccola lezione di guida su quad fatta dall’istruttore vi permetterà di comprendere come affrontare il percorso.

Dopo questo primo approccio col quad, distribuzione dei caschi e maschere contro la polvere.

09.45 – Partenza per il percorso fluviale

Cominciamo l’escursione in quad nel percorso fluviale del canyon, passaggi su rocce e attraversamento del fiume Alcantara. Visita dei luoghi che normalmente sono inaccessibili al grande pubblico. La visita degli angoli nascosti è di una bellezza unica.

Risaliamo le gole verso il loro punto di origine, Francavilla di Sicilia e Castiglione di Sicilia per raggiungere un’altitudine di 1425 metri sul livello del mare e scoprire il responsabile della creazione delle gole, Etna. Durante la risalita incrociamo la potenza e la devastazione del vulcano sui percorsi off-road. Il quad permetterà una scoperta della valle dell’Alcantara e dell’Etna senza uguali. Un percorso di 40 km tra fiume e colate di lava.

14.00 – Pranzo servito al Rifugio Ragabo

Il rifugio Ragabo vi accoglierà con un aperitivo di benvenuto e vi servirà un pasto tipicamente siciliano. Pasta fatta a mano, completamente artigianale, carne da animali allevati nel paese di Linguaglossa, vino della zona e formaggio prodotto dai pastori della zona.

16.30 – Rientro in hotel in bus

Equipaggiamento:

  • Giacca tagliavento
  • Guanti
  • Giacca
  • Scarpe chiuse genere basket o scarpe da montagna

 

Alla scoperta del vulcano più attivo d’Europa e della sua tradizione enologica in 4×4

etna wineProgramma

08.30 – Partenza dall’hotel

Direzione Giarre, città soggetta all’attività del vulcano. Ci dirigiamo verso Santa Venerina e Milo, dove si può ammirare la parte più suggestiva dell’Etna, tra boschi e colate di lava degli ultimi anni.

09.30 – Prima tappa – La Valle del Bove

La Valle del Bove, la grande caldera del vulcano, offre un’incredibile vista sul cratere d Sud Est e sulla frattura del 2011 che da quel momento ci ha regalato delle meravigliose eruzioni caratterizzate da attività stromboliana ed effusiva.

10.30 – Seconda tappa – La Grotta dei Ladroni

La seconda tappa è dedicata alla visita di un tunnel di lava, datato 1773. Percorriamo il tunnel di circa 50 metri alla scoperta dell’attività sotterranea dell’Etna, muniti di torcia e casco protettivo (materiale fornito da noi).

11:15 Pausa tecnica al Rifugio Citelli 1741 mslm

Il rifugio Citelli rappresenta una tappa importante. La costruzione del rifugio fu finanziata da Salvatore Citelli, dottore e professore all’università di Catania. Il rifugio viene ultimato nel 1935. S. Citelli consegna le chiavi al CAI (Club Alpino Italiano) che diventerà molto rapidamente il punto di incontro per gli appassionati dell’Etna.

Il rifugio rappresenta il legame tra l’uomo e il vulcano. Da lì la vista sulla costa e sul mar Ionio lascerà un ricordo difficilmente cancellabile. Sarà l’occasione per prendere un aperitivo e degustare alcune specialità del luogo.

Etna Nord

11:45 – Terza tappa – I Monti Sartorius

Crateri laterali che sorgono a seguito di una frattura e vengono chiamati in gergo “bottoniera”. Grazie ad un trekking semplice di un’ora circa, è possibile accedere all’edificio vulcanico (1800mslm) per fare una piacevole passeggiata sul bordo dei crateri alla scoperta del vulcano.

13:00 – Quarta tappa – Piano Provenzana

Piano Provenzana è la stazione sciistica sul fianco Nord dell’Etna. Il 27 ottobre 2002 una delle più violente eruzioni del vulcano rasò al suolo 4 hotel, 6 ristoranti, la funivia e 20 negozi di souvenir. Una piccola passeggiata di 15 minuti ci condurrà alle rovine di uno degli hotel distrutti.

14.00 – Pranzo e degustazione di 4 vini (2 rossi e 2 bianchi)

Avrete la possibilità di degustare le delizie del territorio in una splendida cantina situata sulle pendici dell’Etna.

16:30 – Rientro in hotel

Equipaggiamento:

  • Taglia vento – Guanti – Giacca – Scarpe chiuse genere basket o scarpe da montagna

Condizioni: Partecipanti 20/25 persone

Le jeep 4×4 saranno forniti di poncho (per la pioggia), caschi e torce per la visita del tunnel di lava, bastoni da camminata per coloro che li desiderano, cassetta di primo soccorso e bottiglie d’acqua. Sui sentieri il gruppo sarà seguito non soltanto dalla guida che aprirà la strada ma anche da due autisti, uno al centro del gruppo e uno che lo chiude.

La guida è libera di modificare l’ordine dei percorsi o eliminare tappe secondo le condizioni climatiche e secondo l’attività del vulcano, al fine di preservare la sicurezza dei partecipanti.

Escursione a Siracusa

Siracusa - Ortigia

Sulle tracce del cuore greco di Archimede

Una visita guidata attraverso 200 anni di storia

Programma

8:30 Partenza dall’hotel direzione Siracusa, città patrimonio dell’umanità Unesco dal 2005.

Siracusa, città marittima, si prolunga sul mare attraverso l’isola di Ortigia. Il suo nome evoca il suo passato greco, il periodo dei tiranni e quello della sua rivalità con Atene e Cartagine. Un’atmosfera piacevolmente popolare che si può respirare passeggiando tra le stradine si mescola alle voci dei saggi, dei guerrieri e degli eroi della mitologia.

10.00 – Prima tappa – Parco Archeologico di Neapolis

Il parco, creato negli anni 50 con una superficie di circa 200000 metri quadrati, contiene la maggior parte dei monumenti classici greci e romani di Siracusa, compreso il teatro interamente scavato nella roccia, sfruttando l’inclinazione naturale della collina Temenite, costruito probabilmente intorno al 5° secolo A.C. Da visitare inoltre l’anfiteatro romano, risalente all’epoca medievale, l’orecchio di Dioniso e la Grotta dei Cordari. Un percorso guidato completo tra epoca greco- romana, mitologia e congiure politiche raccontate dai monumenti greci meglio conservati al mondo.

12:30 – il pranzo sarà composto da una scelta tra le specialità culinarie della zona, accompagnate da una degustazione del vino della zona, il Nero d’Avola.

Seconda tappa – Isola di Ortigia

Isola del Sud Est della Sicilia, è la parte più vecchia di Siracusa. Qui ammireremo la fonte Aretusa, la Cattedrale di Ortigia, la fontana di Artemide, il tempio di Apollo e le abitazioni storiche di cui Ortigia è piena. Bellissima passeggiata sulla via Marina tra ristoranti e pescherie.

16:30 Rientro in hotel

 

Tariffa e condizioni

 

 40 – 180 pax  A partire da € 1250 à pax

*IVA inclusa

 

Comprende:

  • Tutti i transfert
  • Hotel per 7 notti
  • Tutti i pranzi
  • Cene
  • Tutte le escursioni self-drive in quad e fiat 500
  • Escursione Etna in mezzi 4×4
  • Escursione Siracusa in bus con guida accompagnatore

Non comprende:

  • Bevande
  • Spese personali
  • Biglietti aerei

 

INFORMAZIONI COMPLEMENTARI

 

LIVELLO :

Il programma è aperto a tutti, dalle persone grandi ai bambini.

 

BAGAGLI :

 L’insieme dei bagagli deve essere suddiviso in due:

  • Uno zaino (di circa 40l) per le attività in giornata
  • Trolley, sono previsti brevi spostamenti dove occorre trasportare i bagagli. Viaggiate leggeri.

 

ALLOGGIO:

Agriturismo con piscina e ristorante

 

SPOSTAMENTI:

Minivan, minibus, bus secondo il numero dei partecipanti. Gli orari saranno adattati alle necessità del gruppo.
EQUIPAGGIAMENTO:

  • Scarpe leggere (tennis)
  • Goretex (nel mese di Aprile, Maggio, Settembre e Ottobre giacca di montagna)
  • Cappello per il sole
  • Occhiali da sole
  • Crema protezione solare (viso e labbra)
  • Borraccia da un litro minimo, leggera e isotermica
  • Salviettine umidificate
  • Bastoni da trekking
  • Costume da bagno