Islanda

Islanda

Things to do - general

L’Islanda, letteralmente “terra di ghiaccio” è uno stato insulare dell’Oceano Atlantico settentrionale con una superficie di 103.000 km² abitata da circa 331.000 abitanti.

L’Islanda fu colonizzata dai Vichinghi dal IX secolo, ma scoperta già molto prima dai monaci irlandesi (chiamati Papar). Nel 930, i leader islandesi decidono di creare una giunta comune, l’Althing, il più antico parlamento del mondo. Governando con saggezza ne seguì un lungo periodo di pace per l’Islanda.

L’Islanda ha una posizione privilegiata, tra la Groenlandia e la Norvegia a nord-ovest delle Isole Faroe, l’isola si trova sulla dorsale medio-atlantica tra due placche tettoniche, la placca eurasiatica e la placca nordamericana. Questo spiega, facilmente, il gran numero di vulcani attivi presenti sull’isola.

Il movimento divergente delle stesse (si allontanano l’una dall’altra) assicura la produzione continua di magma per i vulcani dell’Islanda che spesso e volentieri entrano in eruzione, un vero spettacolo della natura.

La presenza di ghiacciai sull’isola, in netto contrasto con vulcani rende questa isola nell’Atlantico del nord la protagonista di favolosi scenari. Molti film e serie tv sono state girate in questi panorami di altri tempi.

La Groenlandia fa dell’Islanda l’isola, geograficamente, più vicino al continente americano anche se culturalmente e storicamente da sempre legata all’Europa.

reykjavicLa capitale d’Islanda è Reykjavik, la città più grande. La valuta nazionale è la corona islandese. L’islandese divenuto la lingua nazionale, ufficialmente, nel giugno 2011 è parlata dalla maggior parte della popolazione. La lingua inglese è parlata correntemente i viaggiatori non avranno nessuna difficoltà a comunicare con i nativi.

Vulcani e ghiacciai, oltre a fornire un teatro per manifestazioni di eventi naturali indimenticabili sono una risorsa molto utile per gli islandese.

L’Islanda è un paese verde, non solo per la natura incontaminata presente sull’isola, l’impronta dell’Uomo è veramente marginale, ma per la capacità di utilizzare le risorse che il suolo fornisce per la produzione di energie rinnovabili: fonti geotermiche che producono acqua calda e vapore utilizzato per il riscaldamento delle case, cascate e fiumi con impianti idroelettrici che producono energia dalla furia delle acque soddisfacente il fabbisogno energetico delle città e degli islandesi. Un paese definito avanguardista per la produzione e l’utilizzo di energia pulita.

Gullfoss_Geysir_Golden_CircleLa natura selvaggia dell’ isola si mostra volentieri agli spettatori attraverso i vulcani e loro eruzioni, le colate laviche che serpeggiano sull’isola, i geyser che con un sibilo spingono colonne di acqua calda alte dai 15 ai 20 metri , le sorgenti sulfuree dove si ci può rilassare al caldo, cullati dai fumi del vulcano, i ghiacciai che scivolando creano delle vallate ricche di biodiversità, senza dimenticare l’attraversamento de “il ponte” tra il continente europeo e il continente americano mentre le aurore boreali colorano il cielo di un verde fiammeggiante. Molto altro ancora da scoprire

Ecco alcuni dei film più famosi che hanno scelto l’Islanda come set:

 

Cucina tradizionale per mangiare come un vero vichingo

Il settore della pesca e dell’allevamento è una parte importante dell’economia islandese, la cucina riflette questa tradizione ancestrale, pesce, agnello e prodotti caseari ne sono alla base.

Alcuni piatti tipici:

– Skyr è un prodotto a base di latte simile allo yogurt anche se è un formaggio fresco.

– Þorramatur è una selezione di cibi tradizionali islandesi come frutti di mare e interiora.

– Hákarl è una preparazione di squalo della Groenlandia.

– Le pecore affumicate sono uno dei piatti principali cucinati a fuoco lento per lunghe ore o meglio ancora alla maniera islandese cucinate in una buca scavata e riscaldata dal vapore delle fonti geotermiche

– Blóðmör è la salsiccia di montone

– Lo squalo fermentato, in passato, uno dei migliori piatti che rappresentano l’Islanda, di un sapore particolare, poco apprezzato ai nostri giorni per via del suo gusto deciso.

– La zuppa di montone è una prelibatezza islandese. Un piatto rustico che esiste da secoli. È una specie di stufato di montone con patate, carote e rape.

– Il pesce islandese offre una grande varietà di pesci, sarà facile da trovare sulla tavola il pescato del giorno.

– L’hot dog islandese è una rivisitazione di hot dog dal sapore islandese che vi conquisterà.

– Il pane di segale cotto nella terra riscaldata da una sorgente d’acqua calda.

– Il pesce essiccato, gli islandesi ne sono molto orgogliosi sempre presente sulle loro tavole.

– La testa di pecora bollita, il nome spiega bene cos’è, l’islandese ama il cervello, la mascella e la lingua di pecora.

Le panetterie islandesi offrono una grande varietà di pane e pan brioche una vera bontà.

La cucina è succulenta ed importante per gli islandesi, gli ingredienti sono sicuramente diversi dagli “standard” europei, questo permette di viaggiare attraverso la tavola, sapori da scoprire per capire meglio la cultura del paese.

Cultura e tradizione

La cultura dell’Islanda è una fusione tra il folclore ancestrale dell’era vichinga e le usanze moderne.

Le tradizioni si esprimono attraverso la conservazione di certe credenze, come la presenza di elfi invisibili. La fama delle saghe che furono immaginate e messe per iscritto nel Medioevo sono ancora lette ed apprezzate. Più della metà degli islandesi dichiara di credere nella presenza degli elfi. La convinzione è così forte che alla fine dell’agosto 2016, una compagnia è persino stata costretta a dissotterrare una roccia che, secondo alcuni islandesi, avrebbe ospitato gli elfi.

Sports & natura

[Sports & nature]

Vita nottura

Culture and history info

[Culture and history info]

ISLANDA: AVVENTURA ESCLUSIVA

ISLANDA: AVVENTURA ESCLUSIVA

[:fr]Islande[:en]Iceland[:it]Islanda[:de]Island[:]
Visitare l’Islanda, un’avventura esclusiva firmata Wild Adventures Viaggiar